Quanti anni ha il mio tappeto?

Come si determina l’epoca di un tappeto?


Tra tutte le domande che ci vengono fatte questa sicuramente è una delle più gettonate.


L’epoca di un tappeto è infatti determinante per capirne il suo valore, ma è anche uno degli aspetti più difficili da definire.


A grandi linee possiamo affermare che i tappeti moderni più recenti saranno meno definiti sul retro poiché i loro filati possiedono ancora la loro superficie fibrosa. Con l'invecchiamento del tappeto la parte inferiore diventerà lucida o abrasa per pressione e attrito, diminuendo la consistenza sfocata o “pelosa”.


I tappeti molto vecchi sono granulosi, sabbiosi o addirittura lisci sul retro.


Anche la qualità del colore o della tintura del tappeto può aiutare a determinare l'età di un tappeto.


Se un tappeto ha colori chiari, arrotolalo. Questo rivelerà se il colore è lo stesso fino alla base del tappeto. Se i colori diventano più scuri man mano che si scende nel rotolo, il colorante è probabilmente sbiadito all'esposizione alla luce e perciò il tappeto è probabilmente sintetico. I coloranti per tappeti che causano questo effetto infatti divennero più comuni dalla fine del XIX secolo in poi. Se un tappeto ha una notevole quantità di tintura sbiadita, è un'indicazione che il tappeto potrebbe essere stato realizzato dopo questo periodo.


I tappeti che presentano un colore completamente uniforme, privi di graffi o modifiche di colore, sono stati presumibilmente realizzati con coloranti sintetici più moderni e resistenti alla luce, risalenti circa agli anni '20.


Queste sono alcune caratteristiche generali da tenere in considerazione, che però da sole non sono in grado di dare una stima precisa dell’età del tappeto. Certo, puoi capire se il tuo tappeto è moderno o antica, ma come puoi risalire alla sua epoca?

Alcuni stili di tappeti specifici possono essere datati in modo abbastanza accurato

Dopo aver utilizzato le linee guida generali esposte sopra per determinare se il tappeto è antico, valutare lo stile è un ottimo modo per stimare l'età di un tappeto antico. In molti casi, conoscere lo stile del tappeto può aiutarti a determinarne l'età.


È possibile determinare facilmente alcuni stili consultando un'enciclopedia di progettazione. Tuttavia, questo può essere complicato perché i produttori moderni spesso riproducono i disegni più antichi. Questo è il motivo principale per cui è necessario valutare anche caratteristiche come l'usura e il colore.

I disegni dei tappeti sono cambiati nel corso degli anni


Come ogni cosa, anche la tessitura dei tappeti ha avuto la sua evoluzione. Tutto, dai coloranti utilizzati, ai materiali al design vero e proprio, ha subito cambiamenti nel tempo.


I colori e le tinture sono cambiati nel corso degli anni. Anche la trama e la costruzione si sono modificate ad ogni aggiornamento della produzione.


Quindi prestare attenzione al design è un ottimo modo per determinare quanti anni ha un tappeto.


L'usura e i danni possono indicare l'età di un tappeto


Un professionista esperto sarà in grado di riparare un tappeto e renderlo come nuovo.

Tuttavia, retro del tappeto non mente, e tutte le riparazioni saranno evidenti ad un occhio esperto.


Sebbene ci siano alcune eccezioni, è saggio diffidare di qualsiasi tappeto che non mostri assolutamente segni di usura, ossidazione o restauro in quanto sono probabilmente una riproduzione moderna.


Alcuni tappeti possono essere datati in base al numero di nodi per pollice quadrato (KPSI)


Un altro modo per datare un tappeto è capovolgerlo. Contare il numero di file orizzontali e verticali in un pollice di tessitura. Se moltiplichi questi numeri insieme otterrai il numero di nodi per pollice quadrato (KPSI).


Alcune regioni e periodi di tempo avevano KPSI caratteristici. Molti tappeti moderni hanno un KPSI più elevato rispetto agli esemplari d'antiquariato del XVIII e XIX secolo.

Anche se ci sono alcuni tappeti di seta che presentano un numero abbastanza alto.

l KPSI può aiutare a determinare l'età di un tappeto.


Anche per questo noi della Galleria Marotta acquistiamo i tappeti analizzandone il retro, perché è la parte del tappeto in grado di darci tutte le informazioni che servono! Dall’usura, al numero di nodi.


Come i colori e le tinture dei tappeti sono cambiati nel tempo


Prima del 1863 circa, i tappeti venivano tinti usando solo coloranti vegetali naturali. Questi coloranti tendono a sbiadire naturalmente con l'età, l’esposizione alla luce e l'esposizione a sostanze chimiche.


Sebbene sia possibile trovare un'ampia gamma di colori nei tappeti che utilizzano coloranti naturali, sono generalmente più tenui dei coloranti chimici.


Avrai capito quindi che non è semplice datare il proprio tappeto!


La cosa migliore rimane quella di affidarsi a degli esperti che sapranno indicarti epoca e valore del tuo tappeto.


Se hai a casa un tappeto che hai acquistato in passato o ereditato, e vuoi farlo valutare portalo nella nostra Galleria o inviaci le sue foto al numero +39 335 627 1547


Saremo felici di fare una valutazione del tuo tappeto e mostrarti il nostro servizio permuta!

57 visualizzazioni0 commenti

SHOWROOM

Strada Carpice 22

Moncalieri (TO), 10024

info@tappetimarotta.com

(+39) 3356271547

 

IT 11992610011

 

Orario: dal martedì al sabato 9:00-13:00 / 15:00-19:00
domenica e lunedì 15:00-19:00

  • Facebook Tappeti Orientali Torino
  • Instagram Tappeti Orientali Torino
  • White YouTube Icon

GARANZIA

> Garanzia 100% Soddisfatto o Rimborsato

> 30 giorni diritto di recesso

> Certificato di autenticità

> Spedizione Gratuita in tutta Italia

> Acquisti Sicuri

PHILANTROPY

Scopri il nostro progetto contro il lavoro minorile e la salvaguardia dei diritti dei bambini

Tappeti Marotta Tappeti Orientali Tappet
ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST E RICEVI UN BUONO DA € 300!
rimani aggiornato su tutte le nostre novità ed occasioni!

©2020 by TAPPETI MAROTTA.