TAPPETO KAZAK A SCUDO - ARMENIA – CAUCASO

TAPPETO KAZAK A SCUDO - ARMENIA – CAUCASO

Inizi 1900

Misure: 220 cm x 122 cm


I tappeti Kazak appartengono alla grande e nobile famiglia dei tappeti caucasici, tessuti tradizionalmente nella regione del Caucaso occidentale, in quelle terre incastonate naturalmente tra il Mar Nero ed il Mar Caspio (Armenia, Georgia, Azerbaigian e Russia). Per le caratteristiche tecniche realizzative e decorative peculiari riscontrate, è stato possibile distinguere diversi sottogruppi tipologici, corrispondenti a zone territoriali caucasiche precise: Kazak, Karabach, Sjirvan, Kuba, Dagestan, Silè, Verni e Gjandzja.


Il termine identificativo kazak sembra originare etimologicamente dai cavalieri delle steppe, quel gruppo etnico nomade turco-musulmano che abitava queste lande e che, plausibilmente, diede vita a questa manifattura caratteristica, sicuramente per fini pratici e d’uso, ma anche, e soprattutto, per esigenze e sentimenti di costume che affondano le loro radici in quel patrimonio culturale comunitario di identità da tramandare con fedeltà ed orgoglio.


Al giorno d’oggi questa denominazione ha ampliato la sua connotazione etnica, riferendosi ad un insieme di popoli e tradizioni più compositi (Armeni, Georgiani, Curdi, Turkmeni, Azeri), ma tutti uniti dall’ineguagliabile arte del tappeto kazak annodato che si compie tutt’ora tra le località di Kars, Akhaltsykh, Tiflis e Erivan.


Il meraviglioso esemplare che proponiamo ne è un eccellente rappresentante.


Colpisce immediatamente la grande qualità della manifattura, precisa e nitida, e della brillantezza dei colori naturali impiegati. Tipologicamente di dimensioni medio-piccole, spicca per la peculiare rasatura alta, ove il vello è impiegato sia per la trama che per l’ordito, in una successione simmetrica di nodi (di tipo ghiordes).


L’impiego, poi, di tinture vegetali e minerali naturali dona questo effetto cromatico vivido, accurato, ricercato, fine e duraturo nel tempo davvero affascinante. Domina il rosso intenso, impiegato prevalentemente per la tintura dello sfondo; il blu e il verde definiscono bordure o campiscono dettagli, donando profondità agli schemi decorativi; mentre il giallo e il bianco avorio illuminano, per contrasto, lo sfondo della cornice esterna impreziosita dai motivi floreali, i contorni geometrici delle figure a losanghe, e risaltano il medaglione centrale accogliendolo dolcemente.


È proprio il repertorio decorativo a definire e a consacrare il valore artistico ed antropologico senza pari di questo tappeto. Proprio come un linguaggio, lo schema iconografico comunica messaggi, veicola significati. Non usa parole ma simboli.


Pervade l’osservatore in tutti i suoi cinque sensi, incuriosendogli la mente e conquistandogli il cuore.


La grande forza espressiva del disegno risiede nella sua impostazione geometrica di base. Prevalgono, infatti, simboli e stilemi quasi araldici, come: stelle, losanghe, svastiche, poligoni semplici e complessi, talvolta uncinati. Ma sono rappresentati anche motivi più naturalistici, floreali ed animali, tradotti sempre però nella loro versione più schematica, ecco dunque: rosette, steli e foglie, alberi ramificati. Le dinamiche vivaci tra le figure ed i cromatismi sorprendono e coinvolgono per le declinazioni infinite che intessono tra loro.


Ma i preziosi messaggi figurati del ‘linguaggio kazak’ non terminano qui… Questo tappeto, infatti, si contraddistingue per un medaglione centrale stilizzato a base cruciforme davvero originale. Iconograficamente questo schema è specifico di quei prodotti intessuti in Armenia nella regione del Lago Sevan.


Qui, il motivo centrale acquisisce un ruolo quasi araldico all’interno della famiglia, divenendo come uno ‘scudo’, un simbolo del ‘casato’, da sfoggiare nelle proprie dimore, con le sue linee semplici, regolari ma salde e solide. Comunemente viene anche definito motivo ‘a farfalla’, per l’eloquente apertura laterale, quasi ‘alare’, che ricorda appunto il protendersi elegante del raffinato insetto.


Il carattere fiero, l’amore per la libertà e la fedeltà alla tradizione: è questo lo spirito, il cuore, l’anima del tappeto kazak. Gioiello raro e prezioso del Caucaso.

Scopri tutti i nostri tappeti su https://www.tappetimarotta.com/tappeti-orientali

11 visualizzazioni

SHOWROOM

Strada Carpice 22

Moncalieri (TO), 10024

info@tappetimarotta.com

(+39) 3356271547

 

IT 11992610011

 

Orario: dal martedì al sabato 9:00-13:00 / 15:00-19:00
domenica e lunedì chiuso

CHIUSURA ESTIVA:

14-15-16-17 AGOSTO

  • Facebook Tappeti Orientali Torino
  • Instagram Tappeti Orientali Torino
  • White YouTube Icon

GARANZIA

> Garanzia 100% Soddisfatto o Rimborsato

> 30 giorni diritto di recesso

> Certificato di autenticità

> Spedizione Gratuita in tutta Italia

> Acquisti Sicuri

PHILANTROPY

Scopri il nostro progetto contro il lavoro minorile e la salvaguardia dei diritti dei bambini

Tappeti Marotta Tappeti Orientali Tappet
ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST E RICEVI UN BUONO DA € 300!
rimani aggiornato su tutte le nostre novità ed occasioni!

©2020 by TAPPETI MAROTTA.